Crea sito

Pensiero computazionale

– Concetti –

Che cos’è il pensiero Computazionale?

Il pensiero computazionale è l’insieme delle tecniche e dei processi mentali utilizzati da un risolutore per individuare un procedimento costruttivo, detto soluzione o algoritmo, che eseguito da un esecutore restituisce il risultato di un problema complesso.

Il pensiero computazionale comprende la capacità di:

  • analizzare e organizzare i dati del problema in base a criteri logici;
  • rappresentare i dati del problema tramite opportune astrazioni;
  • formulare il problema e la soluzione in un formato in modo che sia compatibile con le capacità dell’esecutore (nel senso più ampio del termine, ovvero una macchina, un essere umano, o una rete di umani e macchine), ovvero utilizzando un catalogo ben definito di operazioni di base;
  • identificare, analizzare, implementare e verificare le possibili soluzioni avendo come obiettivo la ricerca della soluzione migliore;
  • generalizzare il processo di risoluzione del problema per poterlo trasferire ad un ampio spettro di altri problemi;
  • lavorare con ostinazione nella risoluzione di problemi difficili;
  • governare l’ambiguità per assicurare la correttezza della soluzione;
  • risolvere problemi definiti in modo incompleto;
  • trattare con aspetti sia umani che tecnologici, in quanto la dimensione umana (definizione dei requisiti, interfacce utente, formazione, …) è essenziale per il successo di qualunque sistema informatico;
  • comunicare e lavorare con gli altri per il raggiungimento di una meta comune o di una soluzione condivisa.Il pensiero computazionale è importante per tutti, non solo perché è indispensabile nella  gestione di  calcolatori (computer ), di reti di comunicazione, di sistemi e di applicazioni software ma perché è uno strumento concettuale per affrontare molti tipi di problemi in diverse discipline.

 

Nota di Ennio Ranucci:
<< La valenza formativa del pensiero computazionale è almeno equivalente alla valenza formativa che si attribuisce allo studio del latino e del greco antico.
In entrambi gli ambiti del processo di insegnamento/apprendimento, l’insegnante fornisce alfabeto e regole  di un linguaggio e i discenti devono applicarle per “tradurre una versione/codificare un problema”>>

Pensiero computazionale, ovvero un approccio inedito ai problemi e alla loro soluzione. Bambini e ragazzi con il coding sviluppano il pensiero computazionale e l’attitudine a risolvere problemi più o meno complessi. Non imparano solo a programmare ma programmano per apprendere.”

Un esempio di spiegazione del pensiero computazionale la possiamo trovare nel film Apollo 13:

“Quando affrontiamo un problema o abbiamo un’idea, spesso intuiamo la soluzione ma non siamo in grado di formularla in modo operativo per metterla in pratica. Il pensiero computazionale è proprio questo, la capacità di immaginare e descrivere un procedimento costruttivo che porti alla soluzione. Come imparare a parlare ci aiuta a formulare pensieri complessi, così il pensiero computazionale ci offre strumenti ulteriori a supporto della fantasia e della creatività”.
(Alessandro Bogliolo, coordinatore della School of information Science and Technology dell’Università di Urbino, coordinatore della Europe Code Week nel 2015)

Ormai nessuno, discutendo dell’insegnamento della matematica nella scuola, parla più di “insegnare le tabelline”. Si insegna la matematica nelle scuole soprattutto per i suoi aspetti culturali. Parlare quindi, a proposito di informatica, dell’imparare a scrivere i programmi per i calcolatori non significa contribuire a far chiarezza nella discussione.
Il fondamentale contributo culturale apportato dall’informatica alla società contemporanea è definito in modo sintetico dall’espressione pensiero computazionale, introdotta dalla scienziata informatica Jeannette Wing nel 2006.

pensiero1

pensiero2

pensiero3

1 Comment

  1. Antonio Di Giacomo

    dicembre 10, 2016 at 4:13 pm

    La programmazione è l’insieme delle tecniche usate per istruire una macchina digitale ad eseguire specifici compiti. Il pensiero computazionale è qualcosa di più che interessa la sfera intellettiva dell’uomo.

Comments are closed.